come pulire il piumone senza lavarlo

Come pulire il piumone senza lavarlo? Se il tuo piumone è troppo grande e voluminoso per entrare nel cestello della lavatrice, niente paura, esistono diversi metodi efficaci per pulirlo e igienizzarlo comodamente a casa, senza bisogno di portarlo in lavanderia.

In questo articolo ti illustrerò alcuni trucchi e rimedi casalinghi per rimuovere lo sporco, eliminare i cattivi odori e far tornare il tuo piumone soffice e profumato come appena comprato.

Vedremo insieme come rimuovere la polvere in profondità, come lavarlo a mano o a secco senza rovinarlo, e come asciugarlo nel modo corretto per preservarne le piume interne.

Seguendo questi consigli e suggerimenti sarai in grado di dare nuova vita al tuo piumone ingombrante, risparmiando tempo e denaro. Pronti a scoprire come fare? Iniziamo subito!

Perché è difficile lavare il piumone in lavatrice

il piumone non entra in lavatrice

Il piumone è un elemento importante della biancheria da letto, ti tiene al caldo durante la notte e rende il sonno più confortevole. Tuttavia, lavare il piumone in lavatrice può essere complicato per alcuni motivi.

  • Dimensioni: innanzitutto, il piumone ha solitamente dimensioni piuttosto generose ed è molto voluminoso, questo può impedirgli di entrare comodamente nel cestello della lavatrice. Forzarne l’inserimento potrebbe portare a rovinarne la forma o a ostruire il corretto funzionamento del detergente.
  • Delicatezza: In secondo luogo, il lavaggio troppo energico in lavatrice rischia di rovinare le delicate piume d’oca o di anatra che compongono l’imbottitura interna del piumone. Le piume potrebbero impregnarsi eccessivamente d’acqua oppure aggrovigliarsi compromettendo la morbidezza del piumone.

Per questi motivi, è consigliabile evitare di lavare frequentemente il piumone in lavatrice e preferire metodi di pulizia più delicati. Vedremo in seguito alcuni utili accorgimenti.

Ultimo aggiornamento 2024-01-15 at 17:43 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Come rimuovere la polvere dal piumone

La polvere e gli acari tendono ad accumularsi facilmente tra le piume del piumone, anche se lo conservi riposto nell’armadio. Per questo è importante rimuovere periodicamente la polvere in profondità.

Aspirapolvere

Un metodo semplice ed efficace è utilizzare l’aspirapolvere con il beccuccio specifico per i tessuti. In questo modo aspirerai via lo sporco e gli acari senza rovinare il tessuto esterno del piumone.

Dovrai passare l’aspirapolvere su entrambi i lati, insistendo sulle cuciture dove la polvere tende ad annidarsi maggiormente.

Battipanni

In alternativa, puoi utilizzare un apposito battipanni per eliminare la polvere. Il battipanni è uno strumento studiato per battere delicatamente i tessuti senza danneggiarli, facendo emergere la polvere in superficie.

Dovrai posizionare il piumone all’aria aperta e passare il battipanni su tutta la superficie, quindi usare l’aspirapolvere per raccogliere la polvere che sarà emersa dalle piume.

Rimuovere periodicamente la polvere dal piumone in questo modo ti permette di averlo sempre pulito e igienizzato, oltre a preservarne piume e imbottitura interna.

Il piumone non entra in lavatrice? Ecco come lavarlo a mano

lavaggio a secco piumone

Se il tuo piumone è troppo voluminoso per la lavatrice, non temere, puoi igienizzarlo efficacemente anche con un lavaggio manuale a casa.

Procedura passo dopo passo

  1. Per prima cosa, dovrai riempire una vasca da bagno o una bacinella capiente con acqua tiepida.
  2. Aggiungi 2-3 cucchiai di sapone di Marsiglia in scaglie, che ha un potere pulente molto delicato, 2-3 cucchiai di bicarbonato, per igienizzare e assorbire i cattivi odori, e 2-3 cucchiai di aceto bianco per rafforzare l’azione pulente.
  3. Immergi completamente il piumone in questa soluzione e lascialo in ammollo per almeno un’ora. Trascorso questo tempo, procedi a lavarlo accuratamente con le mani, facendo attenzione a non strizzarlo o torcerlo ma semplicemente premendo delicatamente sul tessuto.
  4. Una volta terminato il lavaggio manuale, risciacqua molto bene il piumone sotto l’acqua corrente fredda, finché l’acqua non risulterà completamente trasparente e pulita. Il tuo piumone sarà ora igienizzato e pronto per essere correttamente asciugato.

Lavare il piumone nella doccia

Un metodo pratico per lavare un piumone di dimensioni generose è proprio in doccia! Questa tecnica ti permette di avere molto spazio per manipolare il piumone sotto l’acqua corrente.

Per prima cosa, chiudi lo scarico della doccia in modo da far accumulare l’acqua sul fondo. Regola la temperatura su tiepida e posiziona il piumone nel box doccia. Con il getto d’acqua, bagna uniformemente il tessuto su entrambi i lati.

Versa quindi del sapone liquido per capi delicati direttamente sul piumone e massaggia delicatamente con i palmi delle mani per far penetrare il detergente tra le piume. Continua il risciacquo sotto acqua corrente per eliminare ogni residuo di sporco e sapone.

Una volta terminato il lavaggio, strizza molto delicatamente il piumone per eliminare l’acqua in eccesso.

Infine, stendi subito all’aria aperta per una perfetta asciugatura. Con questo metodo in doccia, avrai ripristinato morbidezza e freschezza al tuo piumone ingombrante!

Leggi anche: Miglior piumone invernale: la nostra Top 10 e guida acquisto

Lavaggio a secco del piumone con prodotti naturali

Se vuoi pulire il piumone senza utilizzare acqua, puoi preparare delle soluzioni igienizzanti con ingredienti naturali che trovi facilmente in casa.

Succo di limone e sale

Per trattare eventuali macchie localizzate puoi realizzare una pasta composta da succo di limone e sale fino.

Applica la pasta sulla macchia, lascia agire per qualche ora, poi rimuovi il composto con una spazzola morbida. Il limone ha proprietà sbiancanti e pulenti, il sale aiuta ad assorbire lo sporco.

Bicarbonato e oli essenziali

Per igienizzare l’intero piumone, prepara invece una soluzione spray miscelando in parti uguali acqua tiepida, bicarbonato e olio essenziale alla lavanda, che ha proprietà antimicrobiche e deodoranti.

Agita bene e trasferisci la miscela in un contenitore spray. Nebulizza uniformemente su entrambi i lati del piumone, poi passa la spazzola per tessuti in senso rotatorio per fare penetrare il prodotto tra le piume.

In questo modo potrai avere un piumone pulito e profumato in modo naturale, come in un lavaggio a secco, senza utilizzare la lavatrice e senza bisogno di lavare il piumone in una lavanderia a gettoni.

Asciugare correttamente il piumone dopo il lavaggio

Una volta lavato il piumone, con qualsiasi metodo tu abbia scelto, è molto importante procedere a una corretta asciugatura per non rovinarlo.

Il metodo migliore è stendere il piumone all’aria aperta, in un luogo riparato e pulito.

Distendilo bene su tutta la superficie, meglio se su uno stendibiancheria o un pianale apposito, e lascialo asciugare completamente al sole. L’esposizione ai raggi UV contribuirà anche a igienizzarlo e sbiancarlo naturalmente.

In alternativa, se disponi di un’asciugatrice, puoi utilizzarla impostando una temperatura delicata, attorno ai 40°C. Per profumare il piumone in questa fase, inserisci nel cestello alcuni sacchettini odorosi “fai da te”, realizzati con stoffe e cotone imbevuti di oli essenziali.

L’importante è che il piumone si asciughi in modo uniforme, senza umidità residua che potrebbe favorire la formazione di muffe con il tempo.

Ultimo aggiornamento 2024-01-15 at 17:43 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ora sai come pulire il piumone senza lavarlo

Eccoci arrivati alla fine di questa semplice guida su come pulire il piumone senza lavarlo. Come hai visto, esistono diversi metodi efficaci per avere un piumone pulito, profumato e morbido come nuovo, il tutto in modo naturale e fai da te.

L’importante è prestare la giusta attenzione in ogni fase: rimuovere periodicamente la polvere in profondità, trattare eventuali macchie, igienizzare con prodotti delicati adatti ai tessuti, e infine asciugare completamente per evitare la formazione di umidità e muffe.

Mettendo in pratica questi consigli e suggerimenti, potrai sempre godere del comfort e del tepore del tuo piumone preferito. E tu, quale metodo proverai per primo?

FAQ – Domande Frequenti

Quanti chili di capienza deve avere una lavatrice per lavare un piumone?

Per lavare un piumino in lavatrice, la capienza della lavatrice dipende dalle dimensioni del piumone stesso. Una lavatrice dalla capienza da 6 a 12 kg è adatta per un piumone singolo, mentre per un piumone matrimoniale si consiglia una capienza di almeno 9 kg, meglio se di più. In generale, è importante non sovraccaricare la lavatrice e assicurarsi che il piumone abbia abbastanza spazio per muoversi durante il lavaggio.

Quando è meglio lavare il piumone?

La frequenza con cui si dovrebbe lavare un piumone varia da una volta all’anno a ogni pochi mesi. Tuttavia, se il piumone viene utilizzato solo durante l’inverno, potrebbe essere sufficiente lavarlo una volta all’anno, a fine stagione fredda. In ogni caso, è importante seguire le istruzioni sull’etichetta del piumone. Inoltre, se il piumone non è visibilmente sporco o macchiato, è possibile semplicemente aerarlo o utilizzare delle palline da tennis pulite per ridare volume al piumone.

Come gonfiare un piumone lavato in lavatrice?

Innanzitutto, una volta terminato il ciclo di lavaggio, estrai subito il piumone e scuotilo energicamente in tutte le direzioni per qualche minuto. Questo aiuterà a smuovere e riposizionare le piume internamente. Successivamente, inserisci il piumone nell’asciugatrice insieme a 2-3 palline da tennis pulite e avvia un ciclo delicato a bassa temperatura. Le palline, rimbalzando, contribuiranno a separare e gonfiare nuovamente le piume schiacciate. In alternativa, distendi il piumone su una superficie piana e lavora manualmente i grumi di piumino con le mani, sfilacciandoli con delicatezza.

Articoli simili