piscina fuori terra su pavimento in pendenza

Questo sì che è un bel dilemma, puoi posizionare la piscina fuori terra su pavimento in pendenza?

Anche se entro certi limiti è tecnicamente possibile, è altamente sconsigliato. Il terreno sotto alla piscina deve essere il più livellato possibile. Il peso della struttura e della massa di acqua potrebbero sbilanciarla creando pericolo per le persone e danni alla struttura e al giardino.

Questo, in breve, è quello che suggeriscono tutti gli esperti del settore, ma entriamo un po’ nei dettagli della questione.

Tutte le piscine fuori terra che vuoi, al miglior prezzo e con consegna GRATUITA su ManoMano.it Clicca qui e scoprile!

Piscina fuori terra su terreno in pendenza, è possibile?

Se ti sei innamorato delle piscine fuori terra e ne desideri una, ma allo stesso tempo hai un giardino non perfettamente piano, questa è sicuramente una domanda che ti sei fatto.

Innanzitutto va subito precisato che ci sono molte considerazioni da fare, come ad esempio il tipo di struttura della piscina, la sua grandezza, il materiale su cui la si appoggia.

Più la piscina è grande e meno risente di un possibile leggero dislivello, ma va sottolineato il termine “leggero”, perché già una differenza anche di soli 4 o 5 cm non è accettabile.

Vuoi nuotare o divertirti in sicurezza, giusto? Allora devi per forza fare le cose per bene e, se hai il problema del terreno irregolare o in pendenza, devi per forza preparare prima il fondo.

Leggi anche: Piscine fuori terra rivestite in pietra: 5 vantaggi e i migliori modelli

Fondo in cemento, legno, sabbia o erba?

piscina fuori terra terreno in pendenza

Le quattro possibilità migliori che hai a disposizione per creare una buona base di appoggio per la tua piscina sono:

  • cemento
  • legno
  • sabbia
  • erba

Basamento in cemento

Questa è senza ombra di dubbio la soluzione migliore in assoluto, perché ti garantisce stabilità e la possibilità di avere un fondo completamente piano e livellato, senza nessuna possibilità di deterioramento.

Il basamento in cemento è una soluzione che si adatta a tutti i tipi di piscine fuori terra, sia quelle morbide che quelle in lamiera, e per le piscine in legno è addirittura un requisito obbligatorio.

Ha solo uno svantaggio, ovvero che difficilmente riuscirai a preparare questa base per piscina da solo, probabilmente dovrai chiamare dei professionisti, quindi è senza dubbio la soluzione più costosa e la più lunga da realizzare.

Base per piscina in legno

Si tratta di una soluzione che può andar bene solo in determinati casi, se la pendenza del terreno non è troppa, con una piscina non troppo pesante e a patto di utilizzare un legno molto resistente.

La differenza la fa sempre il terreno sottostante perché la base di legno deve per forza appoggiarsi, quindi è fondamentale che il suolo non ceda per nessun motivo.

Sarebbe l’ideale se il legno poggiasse, almeno alle estremità, su dei massetti in cemento.

Se comunque sei esperto nell’uso del legno e nel creare una base veramente solida e pianeggiante, puoi pensare a questo sistema, magari consultandoti prima con il rivenditore della tua piscina o con un professionista.

Fondo in sabbia

Creare un basamento con la sabbia è un sistema economico e allo stesso tempo facile da posare, che può dare alla tua piscina una buona stabilità.

Puoi trovare facilmente i sacchi di sabbia da costruzioni, facendo attenzione che non contenga pietre o pezzi troppo grossi, che potrebbero danneggiare la struttura del liner, la sabbia dovrà essere molto compatta.

Ci sono alcune accortezze da tenere presenti nel caso tu voglia acquistare e posizionare una piscina in lamiera dotata di contrafforti sui lati.

Dovrai posizionare delle mattonelle, o delle piastrelle a livello del suolo, proprio dove appoggiano questi supporti, per evitare che, con il peso, sprofondino nel terreno per via del peso e compromettano la struttura.

Il basamento in terra si adatta principalmente alle piscine morbide.

Direttamente sull’erba del prato

Probabilmente la soluzione più economica ma allo stesso tempo meno ideale di tutte, ma non è da scartare a priori se applichi qualche accortezza.

Innanzitutto, anche in questo caso, è fondamentale che il terreno sia pianeggiante, senza buche o affossamenti, quindi il primo requisito è avere un manto erboso non irregolare.

Se è in pendenza questa soluzione è sconsigliata, anche perché sull’erba la piscina nel tempo potrebbe muoversi, a maggior ragione se la piscina è di grandi dimensioni, visto che l’erba non è certamente una base solida.

Per di più, conta molto anche il tipo di erba sottostante, perché un manto troppo duro potrebbe danneggiare il fondo della vasca, soprattutto se è un modello morbido.

Di contro, un’erba troppo fine potrebbe risentire di tutto questo peso, lasciato lì per un’intera stagione e, quando toglierai la piscina, rischi che rimanga una macchia molto evidente sul manto erboso.

Anche nel caso dell’erba, con alcuni modelli di piscine fuori terra, dovrai interrare dei blocchi di cemento o di legno, a filo del terreno e livellati, su cui far poggiare eventuali supporti della struttura.

Anche l’erba è consigliata solamente per posizionare piscine morbide, in grado di adattarsi meglio al fondo sottostante.

Leggi anche: Piscine da terrazzo gonfiabili

Tappeto per piscina fuori terra

In ogni caso, qualsiasi tipo di fondo per la piscina tu scelga, è altamente consigliato utilizzare un apposito tappeto protettivo che va posizionato sotto alla struttura portante della vasca.

Farà da filtro tra il terreno e il liner, proteggendo la struttura per evitare che si graffi o si buchi. Spesso questo tappeto è già incluso nel kit di montaggio, in caso contrario puoi acquistarlo facilmente anche online.

Inoltre, creerà uno strato morbido sotto al fondo, che renderà più confortevole stare nella piscina.

Bestway 58220-2 Tappeto Base per Piscina da 50 x 50 cm, 9 Pezzi
  • Dimensioni 1 foglio: 50 cm x 50 cm
  • Fornisce una protezione extra per il fondo della...
Offerta
Bestway 58001 Tappeto Base per Piscina da 335 x 335 cm
  • Dimensioni: 2.74 m x 2.74 m
  • Fornisce una protezione extra per il fondo della...
Offerta
Intex 58932 Easy-Frame Tappetino Base per Piscine, Blu, 472 x 472 cm
  • Per piscine Easy e Frame da 244 a 457 centimetri...
  • Realizzato in polietilene

Ultimo aggiornamento 2022-06-25 at 03:18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Come livellare e preparare il terreno

Ecco alcuni veloci consigli su come livellare al meglio possibile il terreno per la tua piscina fuori terra, ma ricorda di chiedere sempre al tuo rivenditore quale sia la migliore soluzione in base al tuo giardino e al modello di piscina.

1. Individua il punto ideale nel giardino o spazio esterno

Come abbiamo già detto, devi far sì che il terreno sia piano e ben livellato, quindi se puoi, devi individuare la location più adatta, dove i lavori saranno più semplici.

Deve essere una zona del terreno senza irregolarità e con un fondo non ruvido e, attenzione anche agli alberi, se sono troppo vicini, le loro radici nel tempo potrebbero danneggiare la struttura o il basamento.

Preferisci un’area che sia vicina a una fonte di acqua per riempire la vasca e ad uno scarico per poi svuotarla.

Devi considerare anche la presenza di una presa elettrica, che ti servirà per alimentare il gruppo filtrante e mantenere l’acqua della piscina pulita.

Cerca di lasciare almeno un metro e mezzo di spazio attorno alla piscina, per motivi di sicurezza.

2. Livella il terreno

Se il dislivello è molto grande, il consiglio migliore è quello di rivolgerti ad un professionista che provvederà a creare un basamento in cemento.

Se invece la pendenza da correggere è limitata e preferisci altri materiali di pavimentazione, puoi livellare il terreno in due modi:

Abbassando la parte più alta del terreno: sembra la soluzione più logica, ovvero creare un piccolo affossamento e pareggiare il livello del terreno, aiutandoti con un rullo da giardino, per creare un piano con la sabbia. Puoi utilizzare una “bolla” da muratore per controllare che la pendenza sia stata eliminata.

Rialzando la parte più bassa del terreno: alcuni professionisti consigliano questa soluzione, ovvero evitare di scavare e piuttosto riempire e appianare la parte più bassa per eliminare la pendenza. Tutto dipende dalla conformazione del terreno.

Per effettuare questi lavori di livellamento puoi aiutarti con una vanga o, ancora meglio, con una motozappa come quelle che trovi su AgriEuro.

Come spianare il terreno (video)

Ho anche trovato un video che potrebbe esserti molto utile per livellare il terreno, eccolo!

Terreno con pendenza… non ti temo!

Come hai visto in questo articolo, non hai nessun motivo per farti mancare il piacere di una piscina in giardino.

Ti basta capire bene la situazione e la conformazione del terreno e poi scegliere la soluzione più adatta, ma considera che quando fai il tuo acquisto, il rivenditore saprà comunque consigliarti al meglio e ti darà tutte le istruzioni necessarie per il tuo caso specifico.

Esistono anche dei modelli di piscina fuori terra che si adattano tranquillamente a qualsiasi basamento sottostante, quindi nessun problema… preparati per l’estate e buon divertimento!

Articoli simili