angolo musica in casa

Hai deciso di crearti un piccolo (o grande) angolo musica in casa?

Ottima idea! Sarà il tuo piccolo mondo dove puoi abbandonarti ai pensieri, alle emozioni e ai ricordi che le canzoni riportano a galla.

Oppure sarà lo spazio dove ti diletti a suonare il tuo strumento preferito. In qualsiasi caso sto per darti un bel po’ di idee e consigli su come creare e arredare l’angolo musica per renderlo perfetto.

Le cose vanno fatte per bene, quindi le parole d’ordine saranno qualità e comodità!

Usa (se puoi) un’intera stanza per il tuo paradiso musicale

Questa è sicuramente la migliore opzione, sia a livello acustico che di privacy. Potrai arredarla con tutto l’occorrente e soprattutto disturberai molto meno eventuali coinquilini.

Non tutti però hanno una stanza da dedicare alla musica o al relax, quindi cerca di trovare in casa un angolo che si possa adattare al meglio.

Potrebbe anche essere in salotto, ma se sei qui suppongo che tu ci abbia già pensato.

La buona musica esce da un buon sistema audio

Partiamo proprio da qui, dalla musica… la vera protagonista, ho selezionato diverse soluzioni per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Alcuni di questi apparecchi possono (o devono in alcuni casi) essere integrati con altri per poter funzionare o dare il massimo.

Compra un giradischi se non ne hai già uno

Sei appassionato di dischi in vinile? Ne hai una collezione intera o ti piacerebbe iniziare? In questo caso non può mancare un giradischi, ma di qualità!

Potrà sembrarti roba d’altri tempi ma in realtà il giradischi ha sempre il suo fascino e i veri appassionati non l’hanno mai abbandonato.

Il mercato dei dischi in vinile sta riprendendo quota, almeno in certe nicchie musicali.

Diciamo la verità, un “piatto” (come lo chiamano gli esperti) è anche un ottimo complemento d’arredo per il tuo angolo musica in casa.

Ecco la mia selezione:

Technics SL-100CEG-K

Giradischi Technics SL-100CEG-K

Partiamo da questo gioiello dal design minimale di marca Technics, una vera e propria garanzia quando si parla di giradischi.

Se non hai mai sentito questo brand, chiedi a qualsiasi addetto ai lavori e non potrà che elogiarlo.

Considera solo che per decenni i piatti Technics hanno dominato le consolle delle discoteche.

Questo modello si differenzia però dal classico SL-1210MK7 (quello più amato dai dj) principalmente perché non ha il “pitch control”, ovvero la regolazione della velocità, necessaria in un locale da ballo, ma non a casa, a meno che non voglia costruire una consolle, ma non è questo il caso.

Manca anche la classica zigrinatura a stroboscopio sul lato del piatto, sostituita da una banda nera e liscia.

In comune con il fratello maggiore invece ha la trazione a motore diretto, caratteristica che lo rende pronto e veloce in fase di partenza e di stop.

Il braccio a forma di S è una firma di questo marchio, così come la precisione nel seguire i solchi del disco, in questo caso anche con un sistema anti vibrazioni e oscillazioni.

Se scegli Technics non puoi assolutamente sbagliare, ricorda però che anche la puntina ha una grande importanza.

House of Marley Stir It Up Wireless Turntable

Giradischi House of Marley Stir It Up Wireless

Questo giradischi fa parte di una serie di apparecchi dedicati proprio al grande Bob Marley e non c’è dubbio, fa subito una bella impressione.

Lo stile è affascinante ma non è l’unica particolarità, è realizzato in materiale ecosostenibile: bambù, silicone “Regrind” e un tessuto composto da cotone organico e canapa rigenerati e PET riciclato.

Altra caratteristica che potresti trovare interessante è che questo piatto ha il preamplificatore integrato.

Non devi per forza passare da un amplificatore, puoi collegarlo direttamente alle casse, anche via Bluetooth.

Un oggetto classico e tecnologico allo stesso tempo, con porta USB per il collegamento a PC/MAC che ti permette di digitalizzare la musica in vinile, anche via wireless.

In questo caso il motore ha una trazione a cinghia con auto start/stop.

Adatto a chi vuole unire l’esperienza del vinile con uno sguardo al futuro e alla tecnologia, e sicuramente un complemento d’arredo stiloso allo stesso tempo, anche l’occhio vuole la sua parte.

E’ perfetto da abbinare alle casse House Of Marley Get Together Duo.

Audio-Technica AT-LP120X

La terza scelta che ho fatto per te è questo giradischi che invece ha tutte le caratteristiche dei piatti da dj, quindi con controllo della velocità (pitch control) e zigrinatura stroboscopica.

Caratteristiche che potrebbero non servirti ma il rapporto qualità/prezzo di questo modello vale assolutamente la pena.

Di fatto costa circa un terzo rispetto al mitico Technics SL-1210MKII, ne richiama le forme e l’aspetto ma con un passo verso la tecnologia grazie alla porta USB.

Gode di tantissime recensioni positive, buon segno!

Preferisci la musica digitale su CD, mp3 o in streaming?

E’ sicuramente più semplice da trovare rispetto alla musica analogica, magari hai una collezione di cd anni 90 e non hai più un buon lettore.

Oppure vuoi collegare il tuo smartphone o il tuo pc per amplificare la musica e migliorarne il suono.

Ecco cosa puoi utilizzare:

Yamaha MCR-B370DBLPB

Yamaha MCR-B370DBLPB

Un sistema micro HI-FI compatto, elegante e funzionale di alta qualità che può soddisfare tutte le tue esigenze di ascolto musicale in casa.

Collegamento wireless Bluetooth per riprodurre l’audio del tuo smartphone senza utilizzare nessun cavo, lettore di chiavette USB, lettore CD e radio FM, DAB e DAB+, non manca nulla!

Comprende le casse con tecnologia VCCS per il controllo e l’assorbimento delle vibrazioni.

Dispone di uscita audio per le casse e per un subwoofer aggiuntivo ma attenzione agli ingressi.

Ha soltanto un ingresso ottico e un ingresso ausiliario, in questo caso non sarebbe possibile collegare un giradischi aggiuntivo.

Potenza massima in uscita 90W.

Philips M8905/10

Philips M890510

Un altro mini impianto HI-FI davvero completo, dalle caratteristiche molto simili al precedente ma con ancora qualcosa in più.

Innanzitutto il display a colori sul pannello anteriore per visualizzare le funzioni ma anche le copertine e le informazioni dei files audio.

Comprende un player CD, lettore di chiavette USB, collegamento Bluetooth e funzione Spotify Connect, radio FM/DAB+, impostazioni audio predefinite per enfatizzare diversi generi musicali (rock, sinfonica, hip hop e non solo).

Potenza massima di uscita delle casse 100W.

Denon AVR-X2700H

Denon AVR-X2700H

In questo caso non si tratta di un sistema HI-FI completo ma di un sintoamplificatore. Trovarne uno con l’ingresso Phono (per collegare un giradischi) sembra ormai diventata un’impresa.

Questo modello però non solo dispone di tale ingresso, ma è decisamente orientato verso l’home theatre, che potrebbe comunque rientrare a pieno titolo nel tuo angolo musica e relax.

Sintonizzatore radio FM/DAB+, amplificatore a 7.2 canali effetto Surround con uscita massima a 150W per canale, 6 ingressi e uscite video HDMI con risoluzione fino a 8K, audio 3D immersivo.

Puoi collegare il tuo TV, il tuo lettore DVD/Blu-Ray o qualsiasi altra fonte audio, collegamento Bluetooth, USB e persino WLAN per collegarlo alla rete internet di casa.

Sicuramente un gioiellino di tecnologia da parte di un marchio esperto nel settore audio e video, ideale per veri intenditori.

Si integra con i maggiori sistemi a controllo vocale.

Le casse per un suono della musica alla massima potenza

Se hai deciso di acquistare un impianto HI-FI compatto, solitamente comprende già le casse, come negli esempi che ti ho presentato poco fa.

In caso invece tu abbia optato per un sintoamplificatore o voglia costruirti un HI-FI “vecchio stile” con tutti i componenti separati, ecco che degli altoparlanti di qualità diventano necessari.

Diffusori da pavimento Yamaha NS-F51

Diffusori da pavimento Yamaha NS-F51

Se non hai problemi di spazio questi diffusori Yamaha da pavimento sono un’ottima scelta e possono diventare un bel complemento d’arredo.

Prestazioni elevate con la configurazione a 2 vie e 3 altoparlanti, con circuitazione interna installata su un pannello in legno per aumentare la qualità dell’audio e 240W di potenza massima.

Perfette sia per un normale impianto audio che per un impianto Home-Theatre.

Se preferisci delle casse con una configurazione 3 vie, un’alternativa può essere il modello Nota 550 XL di Indiana Line, con rivestimento color noce chiaro.

Indiana Line Nota 260X

Indiana Line Nota 260X

Una buonissima soluzione intermedia sono questi diffusori da scaffale a 2 vie e 100W di potenza, con tecnologia Bass-Reflex.

Godono di moltissime recensioni positive in rete, anche da parte di utenti esigenti per quanto riguarda la qualità audio.

Disponibili sia in color noce che in colore nero, per adattarsi a qualsiasi ambiente. 

House Of Marley Get Together Duo

House Of Marley Get Together Duo

Le ho citate quando ti ho parlato del giradischi House Of Marley ed eccole qui, due casse decisamente compatte nelle dimensioni e ideali per chi vuole collegare direttamente dei dispositivi via Wireless Bluetooth.

Non mancano comunque gli ingressi audio analogici in RCA e una porta USB.

La potenza massima di 30W non è esagerata, ma le rende perfette per essere collegate a un PC, ad uno smartphone o direttamente al fratellone, il giradischi Stir It Up, in ambienti dove non si vuole alzare troppo il volume.

Le cuffie per un’esperienza di immersione completa

Magari sei abituato ad ascoltare la musica con gli auricolari collegati allo smartphone, ma il consiglio che ti voglio dare è di provare un’esperienza totalmente diversa, con un paio di cuffie professionali che possano valorizzare i suoni e farti apprezzare l’ascolto all’ennesima potenza.

Per di più utilizzare le cuffie è un ottimo modo per godere della tua musica preferita senza disturbare i famigliari o i vicini di casa.

AKG K240 Studio

AKG K240 Studio

La mia prima scelta non possono che essere delle cuffie AKG Studio, di cui sono un utilizzatore da decenni.

Questo è un modello cosiddetto “semi aperto” perché il padiglione copre l’orecchio appoggiandosi senza però “rinchiuderlo”, a mio parere la migliore soluzione per avere allo stesso tempo una buona aderenza della cuffia senza provare fastidio.

Considera che questo e altri modelli AKG Studio sono utilizzati da decenni anche dagli speaker radiofonici, proprio per la morbidezza di suono che riescono ad emettere e alla comodità nell’indossarle.

Un altro plus di queste cuffie è il cavo rimovibile, non è saldato nel padiglione ma collegato con uno spinotto, può sembrare un dettaglio ma ti assicuro che nel momento in cui va sostituito il cavo, questo è un vantaggio indescrivibile.

Sennheiser HD 660 S

Sennheiser HD 660 S

Un altro marchio che da sempre eccelle in fatto di cuffie di alta qualità, sia professionali che per l’ascolto di tutti i giorni.

Si tratta di una cuffia aperta dinamica ideale per veri audiofili, con bassa distorsione armonica per offrire un suono trasparente ed accurato.

Anche in questo caso il cavo è scollegabile per una facile sostituzione, l’architettura è aperta per mantenere l’orecchio fresco durante un uso prolungato.

Un suono eccezionale come da tradizione per questa marca tedesca.

Bose QuietComfort 35 II

Bose QuietComfort 35 II

Non poteva mancare un modello di cuffia wireless per chi non ama l’ingombro dei cavi, ma la tecnologia di queste Bose non si ferma qui, dispone infatti anche di microfono integrato per il controllo vocale di Alexa e di sistema di riduzione del rumore a tre livelli.

La batteria ha una durata di 20 ore e questo la rende perfetta per essere utilizzata anche all’aperto, in metropolitana, in aereo… direi un’ottima soluzione per sostituire gli auricolari ed immergersi veramente nella musica a 360 gradi.

Come arredare l’angolo musica in casa

Dopo aver dato spazio alla musica è arrivato il momento di dare spazio alla comodità, perché il tuo angolo dedicato all’ascolto deve avere l’atmosfera giusta ed essere confortevole al 100%

Ecco cosa puoi aggiungere per ottimizzare il tuo “music corner” (in inglese fa figo vero?):

Poltrona Relax reclinabile con poggiapiedi Homcom

Poltrona relax con poggiapiedi Homcom

Questa sedia, anche se chiamarla così è riduttivo, è perfetta soprattutto se vuoi ascoltare della musica rilassante o per viaggiare con la mente nei tuoi pensieri o nei tuoi ricordi.

Si adatta a qualsiasi ambiente grazie alla sua eleganza e la sua struttura ergonomica e robusta ti permette di avere il massimo della comodità, potendo reclinare lo schienale fino a 145 gradi.

Il poggiapiedi poi è la ciliegina sulla torta, appena l’ho visto mi sono detto “voglio questa sedia”!

Poltrona Sacco Lumaland Luxury XXL

Poltrona Sacco Lumaland Luxury XXL

Magari ti piace essere un po’ più anticonvenzionale, magari ti piace sdraiarti sul pavimento o adagiarti su qualcosa di estremamente morbido.

Ecco la soluzione ideale per te, una poltrona sacco che puoi sistemare come meglio credi per metterti nella tua posizione preferita.

Si adatta perfettamente ai contorni del corpo grazie all’imbottitura studiata per dare il massimo comfort e impedire la sudorazione.

Attenzione però, se hai bambini o animali in casa… non potrebbero fare a meno di prenderne possesso 😉

Divano Letto Homcom

Divano Letto Homcom

Se hai più spazio per arredare l’angolo musica un’ottima soluzione è questo comodissimo divano letto dal design minimal e moderno.

E’ modificabile in 3 posizioni: con i braccioli come un normale divano, oppure facendolo diventare una chaise longue abbassando uno dei braccioli, oppure ancora un letto a 1 piazza abbassando entrambi i braccioli.

Un altro bel giaciglio dove poterti rilassare e abbandonare al piacere della musica in santa pace.

Mobiletto porta CD da parete Homcom

Mobiletto porta CD da parete Homcom

Se hai una collezione di CD e vuoi ordinarli e catalogarli per averli sempre a tua disposizione nella stanza d’ascolto, ecco un semplice mobiletto che sfrutta l’altezza per non occupare troppo spazio.

In caso tu non abbia abbastanza CD per riempirlo potrai sempre occupare gli spazi vuoti con soprammobili, foto o oggetti che vuoi tenere a portata di mano.

Mobile per vinili di Artefice Design

Mobile per vinili di Artefice Design

Questo mobile è dedicato a chi ha una buona collezione di vinili e non ha uno spazio apposito dove tenerli.

Non si tratta di un normale mobiletto che può essere adattato, ma proprio per come è costruito si nota che è specificatamente dedicato ai dischi, con tanto di “fermo” per far si che i vinili non cadano.

Contattando il produttore è possibile averlo anche in altre colorazioni.

Se sei un collezionista di dischi, finalmente c’è qualcosa dedicato proprio a te.

Porta Vinili in legno KAIU

Porta Vinili in legno KAIU

In caso la tua collezione di dischi sia invece più limitata ecco qualcosa di più piccolo e adattabile a qualsiasi spazio.

Un semplice porta dischi ma di alta qualità, realizzato in legno di pino e con i supporti in acrilico per appoggiare i vinili.

Può contenere fino a 50 dischi.

Un tappeto per rendere ancora più morbido l’ambiente

Non può di certo mancare un tappeto nel tuo angolo musica, potresti volerti sdraiare direttamente lì, o in ogni caso da quel senso di morbidezza alla stanza che non fa mai male.

Per di più può contribuire ad assorbire i suoni e migliorare l’acustica.

Ecco due soluzioni tra le tante:

Tappeto Rettangolare Safavieh Shaggy

Tappeto Shaggy a pelo lungo floor factory

Come migliorare l’acustica

Questo argomento merita una piccola nota particolare, di certo non sono qui per dirti come realizzare un home studio insonorizzato o acusticamente perfetto.

Ci sono comunque dei piccoli trucchetti per migliorare l’acustica del tuo angolo della musica.

Più la stanza è piena e meglio è: un ambiente troppo vuoto, soprattutto se è ampio farà rimbombare i suoni, al contrario più oggetti d’arredo ci sono e più le frequenze verranno assorbite.

Usa cuscini, tappeti e tendaggi: tutti i materiali morbidi, porosi e non lisci assorbono naturalmente il suono, al contrario le pareti lisce, i vetri, gli specchi e tutti i materiali duri riflettono le frequenze e creano riverbero ed echo.

Puoi decorare le pareti con pannelli acustici fonoassorbenti: vengono usati solitamente a livello professionale e dovrebbero coprire tutte le pareti per ottenere un effetto ideale.
Se lo stile la tua stanza si adatta puoi utilizzarne qualcuno per dare anche un tocco di originalità.

Ecco un esempio:

Pannelli acustici SKYLINE in legno

Pannelli scustici Skyline in legno

Siamo arrivati alla fine di questa guida per creare e arredare al meglio il tuo spazio dedicato all’ascolto e perché no al relax.

Quelle che ti ho indicato sono soltanto alcune idee ma esistono una miriade di prodotti alternativi che potrebbero fare al caso tuo, in base ai tuoi gusti e allo spazio che hai a disposizione.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con gli amici e se vuoi lascia un commento qui sotto!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *