miglior cuscino per dormire

Riposare comodamente è una delle cose più importanti che dobbiamo fare ogni giorno, ecco perché è fondamentale trovare il miglior cuscino per dormire, in base alle tue esigenze personali.

Non si tratta solo di riposare a sufficienza, ma anche e soprattutto di dormire bene, nel vero senso della parola.

Se soffri di insonnia, fai fatica ad addormentarti o ti svegli con qualche dolorino, dovresti prendere in considerazione l’utilizzo di un modello progettato specificamente per il tuo modo di dormire.

Il cuscino giusto per dormire senza dolori e tensioni muscolari

Un guanciale in Memory Foam è la scelta migliore perché si adatta alla forma del tuo corpo e fornisce supporto dove necessario.

I cuscini in Memory Foam aiutano anche a prevenire l’affaticamento del collo sostenendo la testa e mantenendo le curve naturali del corpo nella giusta posizione.

Ad ogni modo, in generale un cuscino buono per dormire deve essere comodo, morbido, di supporto, durevole, ipoallergenico, traspirante, facile da lavare, conveniente e possibilmente di alta qualità.

Oggi in commercio si possono trovare tanti tipi diversi di guanciali ma le categorie principali sono: cuscini in Memory Foam, in lattice, in microfibra e cuscini tradizionali in piuma o in gommapiuma.

La nostra Top 10 dei migliori cuscini

Questa è la classifica, aggiornata quotidianamente, che può aiutarti a trovare il cuscino adatto a te tra quelli più venduti e con la media più alta di recensioni positive.


Aggiornato al 18 Ottobre 2021 9:40

Come scegliere il cuscino giusto?

Un buon cuscino può fare davvero la differenza nel modo in cui dormi bene la notte. Ma cosa rende un cuscino migliore di un altro? E quale tipo è più adatto a te?

Ho suddiviso la scelta in base a diverse caratteristiche che ti aiuteranno ad individuare il prodotto giusto:

Materiale e consistenza dell’imbottitura interna

La prima cosa che devi decidere è che tipo di sensazione vuoi dal tuo guanciale.

Ti piace appoggiare la testa su un supporto mediamente duro? Oppure preferisci un cuscino morbido?

Ci sono diversi fattori che determineranno quale modello può funzionare meglio per te.

Ad esempio, se ti piacciono i cuscini più solidi, la scelta è inevitabilmente un materiale più denso come il Memory Foam.

Se invece preferisci quelli più morbidi, puoi optare per un’opzione più leggera con una densità inferiore, come il lattice o i tradizionali cuscini in piuma.

Altezza

Quanto deve essere alto il cuscino? È un fattore che determina quanta pressione si scarica sul collo mentre si è sdraiati.

Più è alto, più pressione esercita sul collo perché crea una posizione innaturale per la cervicale.

Anche i cuscini troppo bassi sono generalmente sconsigliati per coloro che tendono ad avere mal di collo dopo una notte passata a letto, perché non permettono di mantenere una postura corretta.

Concentrati quindi per capire quale sia la giusta altezza in base anche alla tua corporatura e al materasso che usi.

Meglio non superare mai l’altezza massima di 20 cm.

Forma

La forma più diffusa è quella tradizionale, il modello a saponetta, ma in realtà esistono cuscini di diverse forme tra cui scavata (chiamata anche a vaschetta) e a doppia onda cervicale.

Alcuni tra i migliori modelli di cuscini Memory Foam e in lattice possono avere anche altre forme particolari.

Freschezza

Magari sei una di quelle persone che soffrono molto il caldo, soprattutto d’estate, e ti stai chiedendo quali sono i cuscini più freschi?

In questo caso sappi che non tutti sono uguali da questo punto di vista.

Un cuscino in lattice è solitamente un po’ più fresco e traspirante rispetto al Memory Foam, che è di per sé un materiale termosensibile, assorbe il calore e fa più fatica a dissiparlo.

Esistono tuttavia apposite fodere che dissipano il calore, mantenendo la giusta temperatura corporea, quindi questo è un problema facilmente risolvibile con qualsiasi guanciale.

Se proprio, almeno d’estate, cerchi il miglior cuscino per non sudare, ti consiglio di sceglierne uno in Memory Gel.

Si tratta di un materiale simile alla “schiuma a memoria” ma appositamente studiato per mantenere il cuscino fresco per chi vuole dormire meglio con le alte temperature.

La fodera

Una buona fodera può fare una grande differenza.

L’ideale è una fodera antibatterica che protegga da acari della polvere, batteri, allergeni, odori, umidità ed altre sostanze nocive.

In commercio esistono ormai molti tipi di cuscino, i classici con fodera in cotone o quelli più particolari con fodera in Aloe Vera, con proprietà rinfrescanti e rilassanti grazie agli oli essenziali.

Infine, ricorda che la fodera dovrebbe adattarsi perfettamente al nucleo del cuscino.

Il materasso

Non basta il materiale per decidere quale prodotto scegliere, dipende anche da che materasso si usa.

Di fatto un buon materasso e il guanciale sono una coppia inseparabile, perché l’allineamento corretto di corpo, collo e testa dipende da entrambi.

È fondamentale mantenere le vertebre cervicali (dormendo supini) nella loro posizione corretta e naturale.

Dimensioni

Infine, le dimensioni contano! Un cuscino grande offre più spazio per la testa e le spalle rispetto alle opzioni più piccole.

Probabilmente finirai per rigirarti tutta la notte se ne usi uno troppo piccolo.

Il cuscino migliore per chi dorme sul fianco

In questo caso un cuscino Memory Foam è sicuramente la scelta migliore, e meglio ancora se ha uno spessore minimo di 15 cm.

Il motivo per cui è ottimo per chi dorme di lato, è che può dare un buon supporto alla colonna vertebrale e alla cervicale.

Mantiene un sano allineamento della colonna, corpo e testa, alleviando così lo stress sulle scapole.

Se solitamente dormi su un fianco, sai esattamente perché hai bisogno di trovare il cuscino perfetto per questa posizione di sonno.

La colonna vertebrale viene compressa e contorta a causa di una postura scorretta.

Quindi, assicurati che il tuo cuscino supporti correttamente il collo e permetta alla colonna vertebrale di rilassarsi.

A molte persone che dormono di lato di solito piace usare anche un cuscino specifico per le gambe, che permette l’allineamento delle ginocchia senza provare fastidio.

In questo modo, non saranno disturbate da alcun disagio causato dalla posizione delle gambe che si trovano accavallate usa sopra l’altra.

Il cuscino migliore per chi dorme a pancia in giù

cuscino migliore per chi dorme a pancia in giù

Le persone che dormono a pancia in giù (tecnicamente in posizione prona) si lamentano spesso dei dolori alla schiena e muscolari.

Questo accade quando il peso corporeo comprime la colonna vertebrale e mette a dura prova i muscoli.

In questo caso l’ideale è un’imbottitura morbida come quella di un buon cuscino di piume, che ti aiuterà a sentirti a tuo agio durante la notte e ad avere un buon riposo.

I cuscini in piuma d’oca offrono ottimo comfort e morbidezza, oltre alla possibilità di cambiare la forma o decidere la quantità di riempimento che desideri.

I migliori in piuma

Memory Foam e Lattice, guanciali a confronto

Probabilmente decidere tra Memory Foam e lattice è la cosa più difficile, ognuno ha i suoi pro e i suoi contro, o meglio, ognuno può essere ideale in base alle tue esigenze specifiche.

Cuscino in Memory Foam

È realizzato in schiuma poliuretanica e la sua caratteristica principale è quella di adeguarsi alla forma della testa.

Non è elastico ma più “statico” rispetto al rivale, per questo può dare una percezione iniziale di avere la testa più sostenuta, ma lentamente si adegua e garantisce un ottimo comfort.

Ha la capacità di essere più preciso nel seguire la zona cervicale e permette una riduzione massima della pressione sul collo, e di conseguenza dei dolori cervicali.

È indeformabile e altamente adattabile, torna alla forma iniziale entro pochi secondi.

Il cuscino in schiuma Memory può essere prodotto in fiocchi, a stampo oppure in monoblocco (molto più traspirante), ed è il miglior cuscino anallergico.

I migliori in Memory Foam

Cuscino in lattice

Il lattice è un materiale di origine naturale, molto più elastico, che molti potrebbero preferire perché dà la sensazione di essere più liberi nei movimenti, può essere di vari spessori, forme e sostegno.

È allo stesso tempo morbido ma in grado di sostenere bene testa e collo per evitare cattive posture o fastidiosi dolori.

Se non soffri nello specifico di allergie al lattice, questo materiale è un’ottima scelta anche per il fatto che non è tossico.

Tra i due, è il più traspirante e fresco.

I migliori in lattice

Caratteristiche in comune

Entrambi i materiali sono ipoallergenici e antiacaro, e sono spesso corredati da rivestimento esterno che migliora ulteriormente questo aspetto.

Nessuno dei due è generalmente lavabile nella struttura interna ma soltanto nelle coperture esterne, vanno tenuti lontani dal sole e dalle fonti di calore.

A livello di durata si equivalgono, mediamente la loro vita è tra i 3 e i 4 anni, ma naturalmente dipende dalla giusta cura e attenzione che darai al tuo cuscino.

Che tipo di cuscino comprare quindi?

Non c’è in assoluto il prodotto perfetto adatto al riposo notturno, devi prima capire quali sono le tue preferenze personali e le tue esigenze per scegliere tra le varianti a disposizione.

Spero che in qualche modo questo articolo sia stato utile per schiarirti le idee e fare la scelta giusta, ricorda però questi ultimi consigli:

Il cuscino va valutato in base alla posizione di riposo che assumi normalmente e in base alla tipologia di materasso che utilizzi.

La fodera di protezione è molto importante e deve essere anallergica, antibatterica ed eventualmente rinfrescante, se tendi a sudare di notte.

Hai domande, dubbi o consigli per migliorare questo articolo? Puoi lasciare il tuo commento qui sotto!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *